Giuseppe Pitta è nato a Foggia il 10 marzo 1986 da padre carabiniere di nome Luigi e madre operaia e casalinga di nome Anna, entrambi di origini lucerine.

Nel 2005 consegue il diploma di ragioniere e perito commerciale. Sin da giovanissimo si appassiona alla politica, coltivandola attivamente anche in ambito studentesco.

Nel maggio del 2014 partecipa alle elezioni amministrative con una lista civica denominata “Lista Tutolo” ed entra nel Consiglio Comunale della Città di Lucera dove, pur essendo il più giovane dei consiglieri, ricoprirà il ruolo di presidente della IV commissione consiliare (Commercio ed  Ambiente), che manterrà fino a fine mandato.

Nell’ottobre del 2014 consegue la laurea in Giurisprudenza ed avvia subito la pratica forense presso lo studio di un importante penalista di Lucera. Nel febbraio 2016 consegue l’abilitazione all’esercizio della professione forense limitatamente al distretto di Corte D’appello di Bari ed entro i limiti normativamente previsti per i praticanti avvocati abilitati. Conseguita l’abilitazione, instaura diverse collaborazioni con altri studi legali dove si occupa prevalentemente di diritto penale, successivamente apre il proprio studio nella città di Lucera dove continua ad esercitare la professione forense.
Nel gennaio 2017 partecipa alle elezioni per il rinnovo del Consiglio Provinciale della Provincia di Foggia, dove raccoglie il consenso degli amministratori della Città di Lucera e quello di moltissimi comuni della provincia di Foggia e viene eletto risultando il più giovane Consigliere dell’Assise Provinciale.


Dopo qualche mese gli viene assegnata la delega all’Ambiente ed alle Politiche Energetiche che manterrà fino a fine mandato e che gli consentirà di battersi per la tutela ambiantale promuovendo iniziative per la salvaguardia e lo sviluppo dell’intero territorio di Capitanata.


Nel 2018 entra a far parte dell’assemblea  regionale ANCI giovani, ruolo che gli consente di portare le istanze del territorio all’interno della massima assise rappresentativa dei Comuni Italiani.


Nel maggio del 2019 partecipa nuovamente alle elezioni amministrative lavorando alla composizione ed organizzazione della storica lista “La Pagnotta” che ottiene un ottimo risultato, essendo la lista più votata dell’intera competizione elettorale con circa 2800 voti e Giuseppe Pitta il consigliere in assoluto  più suffragato con ben 800 preferenze.


Durante lo svolgimento del primo Consiglio Comunale viene eletto Presidente del Consiglio raccogliendo l’unanimità dei voti della maggioranza.


Nel giugno del 2020 viene scelto dalla coalizione civica “Facciamo piazza pulita” e da molti amici e sostenitori per rivestire il delicato ruolo di candidato sindaco alle elezioni che si terranno nel settembre 2020.


Il 18 luglio 2020 convola a nozze con la sua amata Cristina. Trascorso qualche giorno, accetta con onore il ruolo di candidato sindaco della sua città e si mette a lavoro per la stesura del programma e per la costruzione della coalizione che si presenterà alle urne.

Dopo numerosi incontri e valutazioni politiche la decisione è quella di presentarsi alla Città con sei liste civiche che portino avanti il progetto “Facciamo piazza pulita”, progetto di sana politica e sviluppo del nostro territorio.